Grazie per la Vostra visita...

Hei…..

Hei…… ragazzi, la volete sapere una cosa ?

La vita è meravigliosa e questo mondo è bellissimo !!!

Già !!!! …..e ve lo dice uno che nel corso degli anni – durante il suo lavoro – ne ha viste tante, davvero tante.

E mi ricordo, si!

……e c’era quello che veniva da te per chiederti se poteva costruire in casa sua un piccolo Staterello così da non pagare più le tasse in Italia “perché avvocato, io nel mio Stato e ci faccio quello che mi pare”

…… a quello che di pagare proprio non sapeva cosa significasse e ci rimaneva male tutte le volte che gli si presentava il conto.

…e poi e poi … e c’era la signora perbene che l’era invidiosa che la sua vicina aveva i gerani più belli dei suoi e perché il sole da lei era più caldo “avvocato, è non è possibile che la mia vicina ha la terra più buona… e si deve fare causa al sindaco per questa cosa” …. e poi c’era quella che la causa l’aveva già iniziata il bisnonno del bisnonno e se la vantava che ormai di anni in causa ne aveva passati più di venti e che quindi sicuramente c’era qualcosa in più che si poteva chiedere: “ …e si avvocato, perché io con sta causa e ci ho mantenuto pure lo Stato”.

…ma poi c’erano anche loro…i figli !

Figli di persone che erano sopravvissute alle aule di un tribunale, alle estenuanti assemblee condominiali, alle manifestazioni sindacali e anche, purtroppo anche se per ragione, alle fredde stanze degli istituti di pena.

…Si, a volte c’erano anche loro, i figli.

E questi piccoli uomini e queste piccole donne – si, proprio loro - mi hanno insegnato che sotto sotto, alla fine, questa nostra vita, questo nostro lavoro … deve essere preso di petto come nel calcetto con la palla ma non ti deve danneggiare il cuore.

Perché di cuore, quello vero, quello passionale che ti fa continuare ad andare avanti….

di quel cuore, ne abbiamo uno solo e se si danneggia o si rompe , no ! non si fa la denuncia all’assicurazione o si va in Tribunale a fare causa a Dio.

Già, …… alla fine di tutta questa storia ….chi davvero mi ha insegnato ad aprire gli occhi ..non è stato il professorone dell’università che parlava della teoria generale del diritto…. ma i bambini !!!

…..che di teoria, forse è vero, ne sapevano poco ma del diritto già sapevano quello che l’era giusto e sbagliato, sapevano che non pagare le tasse era da bischeri e che stare in tribunale per venti anni, beh, un pochino la vita uno se la perdeva anche se poi la causa forse la vinceva.

Allora Signori e Signore ve lo devo proprio dire …

questo nuovo Studio lo dedico a loro e prima ancora ai figli che il nostro Signore vorrà donarmi perché sono certo che saranno loro a insegnare ancora a un bischero come me che il coronavirus non fermerà questo nostro mondo e che gli alberi dopo gli incendi ..ricrescono se ciascuno di noi se ne pianta uno nel proprio paesello….

…. e che se vuoi vivere in un mondo migliore allora fai come i bambini che ho conosciuto: gioca a pallone prendendolo di petto…..sorridi quando c’è il sole ma non scottarti, gioca nella neve ma non raffreddarti, ….parla, ridi e dividi la tua merendina con chi ha più fame di te…ma non dimenticarti di buttare la confezione nel cestino dei rifiuti anche se per farlo…. eh si ti devi alzare e fare qualche passo in più per arrivarci e alzarti sulle punte dei piedi, perché tu bimbo sei piccino.

…che poi alla fine di tutto……sono certo che Qualcuno lassù ci guarda e ci protegge ma solo se noi lo aiutiamo a proteggerci a vicenda….

….perché ho capito solo con il passare degli anni e un po’ di esperienza che da soli, non si va proprio da nessuna parte mentre in due e poi in tre e quattro …si costruiscono palazzi, città e si creano famiglie.

Vi assicuro, signori miei, che questo è il più grande compenso che si può ricevere da un lavoro come il mio ma anche come il vostro.

Grazie ai miei genitori che mi hanno insegnato a prendere di petto il pallone;

Grazie alla mia sorella e alle mie nipoti che mi avete sempre fatto sentire un fratello e uno zio speciale;

e un GRAZIE A TE - ALIONA GALBURA -che mi hai aggiustato tante volte il mio cuore, mi hai fatto tornare bambino e mi stai accanto in ogni istante della nostra vita.

Auguro davvero che la vita sia gentile con Voi come lo è stata con me.


Indirizzo

Via Bianchi 4
27036 MORTARA (PV)

Contatti

TEL 0384 296591
FAX 0384 292217
CELL 3285735132

Orario

Lu-Ve: 9-19
Sab: 10-13
Dom: chiuso

Social

VIA BIANCHI 4 MORTARA